29 marzo 2008

DOBBIAMO TORNARE A FARE POLITICA




di Iva Testa

A circa due settimane dal voto finisce il cosiddetto bon ton e si fa sul serio.
C'è anche chi si diletta a dire che non bisogna fare sesso perchè stanca. Ma lì c'è stata una sollevazione popolare capeggiata dalla Santachè che ha replicato che lei non conosce soste...
Lasciando le frivolezze cerchiamo di capire cosa succede.
Il paese ansima, sfinito dall'ennesima chiamata alle urne. Andrà a votare perchè è un paese democratico e disciplinato, ma le motivazioni sono scarse. Colpa dei politici, si dirà. Certo, grande responsabilità è atribuibile ai leaders in corsa, eppure deve esserci anche qualche problerma che va oltre l'ovvietà.
Personalmente penso che la politica appartenga al paese, ai cittadini, che esprimono con convinzione i loro rappresentanti.
E allora, se questo è vero, è altrettanto vero che come cittadini bisogna far sentire la propria voce. L'impegno in una formazione politica oggi può essere anche più importante che non nel passato, perchè scambiandosi idee si cresce e aiuta a far crescere anche le persone che si scelgono come rappresentanti nelle istituzioni.
Pistolotto? Neanche per sogno....Qui, o si torna a parlare o si dimentica perfino l'italiano. Molti leaders hanno anche problemi con il vocabolario. Cerchiamo di aiutarli iscrivendoci in massa ovunque ci si possa sedere e fare due chiacchiere sul mondo che ci gira intorno..

1 commento:

Fenrisar ha detto...

See please here